Questo ciclo di 7 incontri, che sarà possibile seguire in vari centri del Lectorium Rosicrucianum in Italia, darà la possibilità al cercatore di approfondire la pratica spirituale della Rosacroce d’Oro nel XXI secolo. Ritrovate la lista degli eventi!
A cura di Francisco Casanueva, membro della Direzione Spirituale Internazionale della Rosacroce d’Oro. La Paz – Bolivia, Dicembre 2017
In collaborazione con la Fundación Rosacruz, il Centro Studi Rosacroce propone una mostra, completa di pannelli e teche con manoscritti di ogni epoca e provenienza, su una delle figure più brillanti del Rinascimento europeo: quella di Jan Amos Comenius. Le sue opere, che rispecchiano il pensiero di un vero pioniere, s’incentrano sull’urgenza di una riforma universale che investa l’intero mondo e illumini il genere umano. Attualmente in esposizione a Dovadola (FC), sarà una mostra itinerante
Cari amici, alla fine della prima parte di questo argomento che stiamo trattando insieme, ci siamo lasciati con le seguenti domande: C’è dunque un atto permesso e un atto che non è permesso? C’è un atto che crea karma e un agire che è senza conseguenze? Cosa è permesso nella vita e cosa non lo è? Lo scrittore Stephan Zweig tenta un approccio della soluzione del problema “Fare o non fare” in un breve racconto che intitolò
Amici, siamo arrivati alla conclusione della seconda parte che la domanda a proposito del destino non può formularsi così: “Agire o non agire? Attivo o non attivo?”, ma soltanto come segue: “Qual è il fine della nostra vita? Siamo noi stessi (l’io) il fine, o è il ritorno al fiume della creazione divina?”. Dopo quanto analizzato nei capitoli precedenti diventa allora chiaro che il non fare al quale allude Lao Tsè significa il non fare